Whole School: 20/03/2020 (italiano)

Cari Genitori,

Con questa newsletter lanciamo un’edizione speciale dedicata alla nostra nuova scuola, quella Virtuale, ma sempre basata sugli stessi principi educativi e valori.

Non vi parleremo quindi degli eventi e iniziative in programma, ma abbiamo chiesto ai nostri studenti di aprire le finestre delle loro camerette e offrire degli scorci dei loro apprendimenti e degli assaggi delle loro emozioni.

Troverete in questa edizione una serie di riflessioni e spunti presi da letture e dalla Inspired Virtual Guide su cui tutti noi a ISC stiamo riflettendo e lavorando.

Confido che stiate tutti bene, nonostante la difficile sfida globale. La tenuta emotiva e il benessere psico-fisico di tutti noi sono una priorità e un dovere verso tutti i nostri figli o studenti.

Vi auguro un sereno weekend casalingo illuminato dal bellissimo sole primaverile.

E. Ferloni


Guida sul Virtual Learning nelle scuole Inspired

G2 2

Tutte le scuole Inspired hanno ricevuto una Guida all’ Apprendimento Virtuale e alcune pratiche correlate che saranno analizzate e discusse tra i presidi  Inspired e i teams di Leadership. Far parte di un così vasto gruppo di educatori e leaders ha fatto leva su una grande esperienza e cooperazione.

“La creazione di un ambiente scolastico virtuale è una nuova avventura per la nostra scuola e siamo entusiasti delle opportunità che offre. I genitori capiranno che l’implementazione di nuovi sistemi e procedure possa comportare qualche problema. Come sempre, accogliamo con favore feedback e suggerimenti dei genitori per consentire alla Scuola di continuare a migliorare.

L’istruzione superiore si sta già rapidamente spostando verso l’apprendimento online e remoto e pertanto le competenze acquisite durante questo periodo saranno utili per tutti gli studenti in futuro.

Nel nostro progetto di ISC Virtual School Environment abbiamo conservato due elementi fondamentali che riteniamo possano rendere ISC una scuola eccezionale.

In primo luogo, l’interazione in presenza alunno-insegnante che è fondamentale per tutti gli alunni possano fare progressi e raggiungere il loro pieno potenziale. Gli alunni traggono molto dall’interazione diretta con insegnanti appassionati e di talento. Il secondo elemento chiave è il desiderio di mantenere il nostro approccio di apprendimento personalizzato che tratta ogni alunno come individuo e lo supporta nella crescita personale e accademica in ogni momento.

L’apprendimento online all’interno delle classi virtuali avrà bisogno che gli studenti siano motivati ​​e che i genitori li supportino nei loro studi. Tuttavia, riteniamo che svilupperà in tutti gli studenti le competenze richieste per un apprendimento autonomo insieme alle competenze del 21 ° secolo per apprendere in ambiente digitale.

L’istruzione sta sicuramente cambiando e tutti ad ISC sono desiderosi di cambiare con essa ”.


Una rivoluzione pedagogica

Quello che stiamo vivendo in questi giorni di chiusura delle scuole per l’emergenza coronavirus è un passaggio epocale. Per la situazione che stiamo vivendo, con la didattica a distanza, è la prima volta che non sono i ragazzi ad andare a scuola, ma è la scuola che va ai ragazzi. La tecnologia, invece di essere qualcosa che sostituisce la presenza del professore, è qualcosa che consente la presenza del professore. È questa la rivoluzione.

Non è una tecnologia che sostituisce l’adulto, ma una tecnologia che consente la connessione con il proprio insegnante, con i propri compagni, con la propria scuola . Una tecnologia che permette il contatto emotivo, la comunicazione e il senso di appartenenza. Mi ha colpito molto una nostra insegnante che mi ha detto di essersi fortemente emozionata nel “reincontrare” i suoi studenti.

Nel mondo educativo stiamo assistendo ad una collaborazione e cooperazione mai viste prima: le case editrici mettono a disposizione risorse online, è possibile seguire webinar, accedere a cineteche e librerie, visitare musei dal divano di casa. Nasce un nuovo compito per gli insegnanti che è quello di orientarsi e discernere materiali e contenuti di valore in un mare di molteplici possibilità.  É iniziato il percorso di una nuova pedagogia da costruire insieme, spero basata sui reali bisogni e sulla voce degli studenti.


Nuove aspettative e nuove responsabilità

La scuola virtuale è un nuovo ambiente di apprendimento per tutti. Nascono nuovi ruoli e compiti per gli insegnanti e per gli studenti si aggiungono aspettative e regole specifiche. Anche per i genitori sono chiamati a facilitare l’apprendimento dei propri figli. Ho estrapolato alcune aspettative che vedrete dettagliate nella Guida all’Apprendimento Virtuale nelle scuole Inspired.

Aspettative per tutti gli studenti

  • Partecipare nel modo più completo possibile e contribuire positivamente all’ambiente della classe virtuale.
  • Seguire il più possibile il normale orario scolastico.
  • Comprendere che l’ insegnante sarà disponibile online durante tutte le lezioni programmate.
  • Controllare regolarmente Managebac / Class Dojo per vedere le istruzioni per ogni lezione.
  • Impegnarsi con l’insegnamento dal vivo in tempo reale tramite la piattaforma Blue Jeans.
  • Sforzarsi di completare tutti i set di lavoro.
  • Chiedere immediatamente agli insegnanti chiarimenti se non capiscono.
  • Comunicare con gli insegnanti se il lavoro non può essere completato.
  • Comunicare con colleghi, insegnanti e altri utilizzando la tecnologia in modo responsabile e rispettoso.
  • Non registrare né scattare foto dei miei colleghi o insegnanti durante l’apprendimento a distanza.
  • Non esplorare, scaricare, caricare o inoltrare deliberatamente materiale che potrebbe essere considerato offensivo o illegale.
  • DIVIETO di condividere le lezioni registrate pubblicamente.
  • DIVIETO di condividere il codice lezione Blue Jeans con nessun altro.

Al fine di supportare l’ambiente scolastico virtuale, chiediamo ai genitori di facilitare quanto segue, ove possibile:

  • Fornire uno spazio di lavoro tranquillo privo di distrazioni
  • Incoraggiare e supportare vostro figlio nel suo lavoro, inclusa la ricerca di un luogo di lavoro adeguato, la verifica che il lavoro sia completato entro la fine di ogni giornata e che venga rispettato il normale orario scolastico della giornata.
  • Garantire che la rete domestica soddisfi i requisiti tecnici.
  • In caso di dubbi, contattare l’insegnante per domande specifiche sulla materia.
  • Assicurarsi che vostro figlio acceda a Managebac ogni giorno
  • Assicurarsi che vostro figlio frequenti l’Insegnamento dal vivo” ogni giorno, ove possibile.
  • Ridurre al minimo il coinvolgimento dei genitori durante le sessioni. Le interazioni nelle sessioni dovrebbero essere tra l’insegnante e gli studenti.
  • Incoraggiare vostro figlio a lavorare in modo indipendente il più possibile.
  • Discutere i risultati di apprendimento che sono stati raggiunti ogni giorno.
  • Informare la scuola se si riscontrano preoccupazioni circa i progressi di vostro figlio.
  • Informare la scuola se il bambino non sta bene e non è in grado di completare le attività stabilite
  • Incoraggiare vostro figlio a completare tutte le attività al meglio delle sue capacità.
  • Incoraggiare uno stile di vita equilibrato che implichi l’esercizio quotidiano È riconosciuto che un ambiente di apprendimento a distanza offre sfide uniche sia per gli studenti che per i docenti.
  • Dare la priorità al benessere e alla felicità di vostro figlio rispetto al completamento del lavoro.
  • Rimanere pazienti e flessibili mentre gli studenti e gli insegnanti si adattano a questo nuovo modo di lavorare.

Cosa succede agli Studenti che devono sostenere gli esami IB?

Siamo ovviamente in continuo contatto con gli uffici centrali dell’IB a The Hague e, sia a nome delle scuole IB Inspired che a nome dell’associazione delle scuole IB in Italia, stiamo costantemente riportando preoccupazioni e problematicità relative alle scadenze degli esami, per entrambi il Grade 11 che dovrà sostenere l’e-assessment che per il Grade 13 che dovrà affrontare le varie prove del Diploma.

Vi riporto l’ultima comunicazione ricevuta dall’IB:

“L’IB, come altri enti esaminatori, sta trattando molto seriamente le sfide che questa pandemia sta presentando per la nostra comunità scolastica mondiale. Abbiamo una profonda empatia per l’impatto che questo sta avendo su oltre 200.000 studenti IB in tutto il mondo e attualmente stiamo esaminando tutte le opzioni disponibili.
Stiamo raccogliendo feedback da scuole, studenti, università e organismi ufficiali per determinare il modo più ragionevole di procedere. È fondamentale per noi garantire che le opzioni che offriamo al nostro mondo delle scuole siano fatte con compassione per i nostri studenti e insegnanti e correttezza per le difficili circostanze che stanno vivendo i nostri studenti ed educatori.
In definitiva, vogliamo garantire che i nostri studenti abbiano tutte le possibilità di successo nel proseguire l’ingresso all’università o futuri piani di carriera. I nostri studenti sono in prima linea nel nostro modo di pensare mentre navighiamo in questa straordinaria pandemia globale.
Stiamo lavorando su queste opzioni con la massima urgenza e forniremo una decisione sulla sessione di esame di maggio 2020 e le opzioni disponibili per le scuole e gli studenti entro il 27 marzo 2020”.