Whole School: 03/04/2020 (italiano)

Cari Genitori

Mi auguro che, nonostante le dure condizioni del lock-down, stiate tutti bene e stiate gestendo la lunga emergenza con una certa serenità e equilibrio.

Mentre ci accingiamo a continuare le prossime settimane di misure restrittive e di virtual learning, il tema del Benessere psico-fisico assume sempre più un ruolo centrale. Per questo abbiamo deciso di dedicare l’edizione di questa newsletter al Well-being di tutti gli stakeholders della nostra comunità scolastica. Stiamo vivendo situazioni senza precedenti,  ci stiamo misurando con emozioni e vissuti nuovi, siamo chiamati a imparare e a insegnare in un modo diverso, stiamo sperimentando nuovi ritmi della giornata. Tutti, studenti, insegnanti e genitori sono messi a dura prova.  Tenere i nervi saldi, mantenersi positivi e sentirsi supportati e uniti sono di fondamentale importanza. Dalle mie letture su questo tema ho estrapolato alcuni spunti di riflessione,  una serie di risorse e links per approfondimenti che vi riporto in questa edizione.

I miei più calorosi auguri per un sereno weekend,

E. Ferloni5_ways_of_wellbeing-01


Sentimenti negativi e paure – aiutiamo i nostri bambini

Una visita al supermercato, le notizie alla televisione, una telefonata ricevuta da amici lontani… semplici azioni che in questo periodo possono essere fonte scatenante di paure, ansie e sentimenti negativi. Quando diventiamo timorosi di tutto ciò che ci circonda, come possiamo comunicare rassicurando i nostri bambini?

Quando siamo sconcertati dalla domanda “Sono al sicuro?” come possiamo aiutare I bambini a  descrivere il sentimento della paura?

help

Per molti, quando il pericolo è invisibile o incalcolabile – quando non si possono vedere il nemico o la minaccia, ma solo i risultati – la paura può diventare ancora  più intensa fino ad essere un’esperienza di terrore. Le informazioni dei media ci inducono a vedere ogni tosse, starnuto, respiro, elemento toccato dalla comunità con paura e terrore.

Il sospetto e la convinzione di fondo che quel pericolo potrebbe essere nelle vicinanze, può innescare comportamenti di paura e depressione.  La paura è un motore pericoloso e spesso la scintilla per una serie di comportamenti pericolosi e sentimenti negativi.  In alcuni casi la paura e il sospetto possono salire al livello di irrazionalità.

Quindi? Una comprensione più chiara di come noi adulti, come individui e società, reagiamo quando colpiti da una crisi di malattia può portarci a una migliore comprensione di come prenderci cura di noi stessi e impedire a un’epidemia biologica di diventare un’epidemia di salute mentale.  Vi riporto alcuni semplici suggerimenti  che ho spulciato dalla mie letture, per trovare l’equilibrio e la forza di affrontare i sentimenti negativi.

  • Riconoscere che i compiti della vita quotidiana richiedono più energia quando si svolge sullo sfondo di un’epidemia. Scoprire cosa puoi lasciar andare o rimandare alcune cose e dedicare più tempo alla cura di sé.
  • Identificare ciò che non può essere sotto il nostro controllo. Le cose che non possono essere controllate devono essere lasciate andare
  • Impegnarsi in attività che sviluppano la nostra equanimità (calma e calma, specialmente in una situazione difficile come yoga, consapevolezza e meditazione.
  • Spegnere gli schermi per diverse ore al giorno per dedicarsi all’esercizio fisico, alla lettura o ad altri hobby piacevoli.
  • Aumentare la connessione con i nostri cari trascorrendo del tempo insieme ed esprimendo affetto.
  • Trovare supporto con un mentore, un amico saggio, un medico o un professionista della salute mentale se si scopre che le preoccupazioni sul virus interferiscono con la tua capacità di impegnarti nelle responsabilità della vita quotidiana.
  • Cercare opportunità per impegnarsi in “atti casuali di gentilezza” che aumenteranno i nostri sentimenti positivi e rafforzeranno il tessuto sociale che ci unisce come comunità.
  • Ascoltare le informazioni fornite da amici e familiari e condividere le informazioni con gli altri con discrezione. È vero? Qual è la fonte? È utile o provoca ansia?
  • Quando si passa il tempo a informarsi sul Coronavirus, assicuriamoci di passare più tempo su siti ufficiali che forniscono informazioni affidabili sui rischi e indicazioni su come affrontare.

Parents hugging son. Mom and dad embracing their child and talking to him. Concept of loving family and happy parenting. Flat cartoon characters isolated on white background. Vector illustration.Parlate con vostro figlio di cosa sta succedendo Gli adulti si tengono aggiornati sull’epidemia di coronavirus da fonti affidabili, tuttavia i bambini potrebbero non avere accesso alle stesse informazioni affidabili in un modo che possano capire. È importante che voi genitori parliate ai vostri figli, usando un linguaggio adatto all’età, del coronavirus. Quando i bambini hanno una maggiore comprensione di ciò che sta accadendo, la loro ansia spesso diminuisce. Quando vengono poste domande alle quali non si è in grado di rispondere, va bene per noi adulti dire: “Non lo so, ma medici e ricercatori di tutto il mondo stanno cercando di trovare le risposte”

Organizzare la vita in Lockdown

In italia e all’estero,  3 miliardi di persone  sono in quarantena.  Per i genitori è importante essere consapevoli delle emozioni e dei livelli di energia di vostro figlio. Potrebbero avere poca energia, mancanza di pazienza, bassa tolleranza allo stress e difficoltà di concentrazione. Questi comportamenti sono normali e ci sono alcune cose che possono aiutare  a contrastare la sensazione di essere rinchiuso in casa:

  • Esercitarsi e fare un po’ di attività fisica quando e dove possibile
  • Mantenere le normali routine quotidiane e mantenere il più possibile schemi alimentari sani. Routine e familiarità in tempi di incertezza forniscono un senso di sicurezza.
  • Evitare troppo tempo sullo schermo o utilizzare la tecnologia come distrazione per passare il tempo. Stimolare le menti con giochi da tavolo, bricolage, disegno, lettura, cruciverba. L’attività manuale aiuta a sentirci produttivi e riduce i sentimenti di isolamento e impotenza.
  • È salutare pianificare il “timeout” gli uni dagli altri. Accettiamo il fatto che possono sorgere conflitti e discussioni tra fratelli, genitori e figli e tra adulti. Può essere necessario concedere del tempo da passare da solo, lontano dai membri della famiglia per rilassarsi e riflettere.

Cosa facciamo a ISC per supportare il Benessere personale? Ecco alcuni esempi

Abbiamo attivato una serie di mini-progetti per gli studenti: attraverso l’uso delle Arti e del design offrono un focus non accademico e stimolano creatività e collaborazione. I momenti della virtual assembly in primary e dell’Homeroom time in secondary hanno un posto importante nel timetable settimanale. Ms. Evans sta offrendo delle bellissime sessioni di Mindfullness per gli insegnanti ogni lunedì. La psicologa scolastica, Ms. Ferrari è disponibile per colloqui individuali. Vi metto il link di  alcuni suoi video rivolti agli studenti.

Carico su questa edizione una risorsa inviata da Ms.Ferrari per tutti noi/voi: Black Dog Institute Tips To Manage Anxiety During Times Of Uncertainty


La vita dell’insegnante online

Vorrei portare l’attenzione sull’enorme lavoro che stanno facendo i nostri insegnanti e sulla altrettanta loro necessità di sentirsi al sicuro, bilanciati e positivi. Il loro well-being, così come quello dei nostri studenti, è una nostra priorità. Come per la maggior parte delle persone in smart working sono online tutto il giorno per lezioni, preparazione di materiali e correzioni dei compiti, e poi ci sono naturalmente le riunioni. La divisione tra i compiti lavorativi e quelli di casa è una bella sfida. Molti sono anche loro genitori e la cura dei loro figli intreccia e complica responsabilità.  Essere lontani da casa, preoccupati per i loro famigliari lontani, vivere in isolamento senza nemmeno il conforto di colleghi e amici certamente ha un forte impatto sulla loro tenuta emotiva. Mostrare loro comprensione e empatia a volte non è neppure abbastanza e siamo purtroppo impotenti nel poter offrire un aiuto concreto.

online teaching

Nonostante questo, ogni giorno animano la vita dei nostri studenti, ci stupiscono con la loro creatività, si cimentano in una didattica digitale che è un nuovo territorio per tutti, e lavorano oltre il normale orario scolastico mettendoci passione e accettando l’attuale difficile sfida. Personalmente mi sento molto vicina a loro e grata per le tutte le energie profuse. Ringrazio chi di voi ha trovato un momento per inviare loro un messaggio di apprezzamento, di incoraggiamento o di vicinanza.


Riunioni con i genitori rappresentanti di classe

Ringrazio i genitori rappresentanti di classe che in due incontri virtuali dedicati alla Primary e alla Secondary hanno fornito al Leadership Team preziosi feedback sull’andamento dell’apprendimento virtuale. I vostri feedback ci aiutano a entrate nelle “vostre case” che sono ormai “le classi” dei nostri studenti e capire come affinare l’efficacia delle lezioni digitali.

Riassunti in breve I nostri obiettivi comuni a Primary e Secondary saranno:

  • aumentare la interattività studente/insegnante e studente/studenti;
  • considerare ambienti accademicamente sicuri e strategie per la valutazione degli apprendimenti

 A breve tutti I genitori e gli studenti riceveranno un questionario predisposto da Inspired per raccogliere feedback di valutazione dell’insegnamento /apprendimento digitale dei vostri figli.

É stata un’emozione rivederci anche se su un piccolo schermo. Non vedo l’ora di riprendere I nostri coffee mornings.


CONSIGLI tratti dalla guida virtuale di Inspired

Ridurre l’impatto del tempo trascorso davanti allo schermo durante l’ambiente scolastico virtuale

helpful-tips_23-2148169712

Soluzioni davanti allo schermo per mantenere un ambiente scolastico virtuale

Assicurarsi che tutti i bambini svolgano almeno un’attività fisica ogni giorno:

  • Fare sport (anche se indoor!)
  • Camminare
  • Ballare sulla loro canzone preferita

Rimuovere televisori, iPad e altri dispositivi dalle camere da letto

Ridurre il tempo trascorso guardando la televisione o giocando con le console di gioco

Assicurarsi che tutti i bambini dormano almeno 8 ore

Imparare soluzioni basate sull’ambiente per mantenere un ambiente scolastico virtuale

Bilancia la luminosità dello schermo in base alla postazione di lavorohos1

  • Non lavorare in una stanza scarsamente illuminata, con uno schermo luminoso.
  • Cerca di trovarsi in una stanza in penombra, con lo schermo del computer lontano da una finestra.
  • Usare una lampada da scrivania per favorire l’illuminazione all’interno di una stanza.
  • Modificare la luminosità del display nelle impostazioni di sistema del computer

La postura è la chiavehos2

  • Lavorare al computer per qualsiasi periodo di tempo dovrebbe essere ben pianificato.
  • Sedersi comodamente.
  • Non sforzare il collo.
  • Assicurarsi di fissare direttamente il computer e che il monitor sia all’altezza degli occhi.
  • Non sedersi troppo vicino allo schermo del computer.

Fare delle pause frequentihos3

  • Alzarsi e muoversi un minimo.
  • Allungare il corpo.
  • Preferibilmente prendere un po’ d’aria fresca e passeggiare fuori

Concentrati su altre cose all’interno di una stanza ogni 20 minutihos4

  • Non fissare lo schermo di un computer troppo a lungo.
  • Assicurarsi di concentrarsi regolarmente su qualcos’altro nella stanza a una distanza maggiore.
  • Ciò assicurerà che gli occhi non si sforzino.

Soluzioni basate su dispositivi per mantenere un ambiente scolastico virtuale

Regolare la frequenza di aggiornamento del monitor

  • Alcuni monitor hanno una bassa frequenza di aggiornamento per cui si intravede uno sfarfallio sullo schermo, anche se non sempre in modo evidente.
  • Una bassa frequenza di aggiornamento può causare affaticamento degli occhi.
  • Impostare la frequenza di aggiornamento più alta possibile nelle proprietà dello schermo

Non leggere caratteri troppo piccoli

  • Lo strabismo può causare affaticamento degli occhi e produrre mal di testa
  • Ingrandire il testo utilizzando la funzione di zoom per assicurarsi di poterlo leggere facilmente

Utilizzare un filtro per lo schermo

  • Applicare un filtro fisico allo schermo o utilizzare le impostazioni del dispositivo per ridurre la luce blu dallo schermo.
  • Il software chiamato Flux è scaricabile gratuitamente per Windows

Mantenere pulito lo schermo

Assicurarsi di pulire lo schermo e assicurarsi che non sia coperto di polvere

Well-Concepts


Alcune eResources per chi vuole approfondire 

UX-resources


Di seguito alcuni link:

5 Fun Mindfulness Activities for Children

Helping Kids with Anxiety: Strategies to Help Anxious Children

Executive Function & Self Regulation (Harvard University-Center on the Developing Child)

How to Coach Kids Through Big Emotions

 

Di seguito alcuni file:

Helping Teens Deal with Stress Management

How To Take Your Study And Test – Taking Skills To The Next Level

Managing Your Time Effectively During Online Learning

Strategies For Conquering Student Stress

Tips resources to help you learn remotely