Secondary School: 18/01/2019 (Italiano)

Buon anno e bentornati!

Spero che abbiate tutti trascorso un sereno periodo di vacanza e che abbiate avuto la possibilità di trascorrere del tempo con la vostra famiglia ed i vostri amici. Vogliamo dare un caloroso benvenuto alle nuove famiglie che si sono unite alla nostra Secondary in questo 2019.

“For last year’s words belong to last year’s language

And next year’s words await another voice.

And to make an end is to make a beginning.”

La citazione sopra riportata è tratta da Little Gidding, il quarto e ultimo brano dei Quattro Quartetti di T.S. Eliot, una serie di poemi da lui composti nei primi anni 40 del Novecento, durante il periodo più buio della Seconda Guerra Mondiale, quando la sua Londra era sotto assedio aereo e l’Europa intera era in fiamme. Parla di rinnovamento, di rinascita da nuove sfide, ed è spesso citato all’inizio del nuovo anno. Riporta la mia mente a quelli che io considero i momenti salienti dello scorso semestre, le sfide che abbiamo saputo affrontare e superare come comunità e quelle che sono state le gioie inaspettate. Mi fa pensare anche al nuovo semestre che abbiamo dinanzi a noi, alle sue opportunità e alle sue sfide, cogliendone le possibilità. Come comunità, studenti, staff e famiglie, quello che impareremo sarà nuovo e ci permetterà di cambiare in meglio. Per i nostri studenti, questo potrebbe essere il momento opportuno per stabilire e raggiungere degli obiettivi per i loro prossimi report, o per la ricerca e la scelta dell’Università che vorranno frequentare. Oppure fare la differenza su un campo da calcio, o nel Creative team, o nel gruppo di Service as Action. Non vediamo l’ora di affrontare queste sfide insieme ai nostri studenti.

È bello vedere gli studenti rientrare a scuola rinfrancati e pronti per il prossimo term e siamo tornati a tutta velocità nella routine scolastica, con gite e la settimana della Scienza, giusto per citare un paio di novità.

Abbiamo alcuni aggiornamenti da condividere con voi all’inizio di questo nuovo term, sia per quanto riguarda l’orario scolastico, sia per il corpo docente. Ms. Roberts è tornata a supportare il team della sezione Primary come insegnante di Grade 6 e stiamo finalizzando l’assunzione di una nuova insegnante di EAL che possa lavorare con noi per la restante parte di anno scolastico, prima che Ms. Roberts rientri a far parte del team della Secondary. Siamo davvero fortunati ad avere Ms. Lucy, l’insegnante di EAL nel PYP, in sostegno ai nostri studenti di Grade 7 e 8, e Ms. Andrea all’opera con i nostri studenti di Grade 10 e 11 in questo momento di transizione. Mr. Clifford sta lavorando con diversi studenti del DP in matematica ma ad un livello avanzato, mentre io sono davvero lieta di essere tornata ad insegnare chimica ai nostri Grade 10 e 11. Il Prof. Pallotta ha cambiato le sue ore di insegnamento e sarà presente da noi il venerdì mattina, anziché il giovedì pomeriggio. Infine, dal momento che il nostro Grade 8 continua ad aumentare di numero, abbiamo colto l’opportunità della pausa invernale per suddividere la classe di Inglese in due gruppi, in base all’insegnante di classe di riferimento: entrambi i gruppi continueranno a lavorare con Ms. Gray.

La settimana della scienza

Questa è stata per ISComo una settimana divertente all’insegna della Scienza! Ms. Ackers ha colto questa occasione per condividere con noi alcuni momenti salienti.

Gli studenti hanno preso parte a tantissime attività per accendere in loro la passione per la Scienza. Hanno approcciato e studiato temi scientifici attraverso il curriculum, così da dimostrare che la scienza ci circonda e non è semplicemente confinata in laboratorio: questo ha incluso lezioni di teatro su Galileo e la revisione di alcuni articoli scientifici in lingua Inglese. Abbiamo avuto delle sessioni di scienze durante gli intervalli in cui gli studenti hanno osservato fenomeni scientifici, preso parte in esperimenti di chimica e osservato dissezioni in modo da meglio comprendere il funzionamento degli organismi viventi. Giovedì abbiamo avuto anche un vero e proprio set fotografico nell’atrio principale ad ogni intervallo per quegli studenti che sono venuto a scuola vestiti come dei veri e propri scienziati – hanno così avuto la possibilità di scattare una foto “di ruolo”.

È stata una settimana entusiasmate, in cui abbiamo celebrato la scienza e incoraggiato tutti i membri della nostra comunità ad esplorarla in maniera più approfondita. Buona settimana della scienza a tutti!

Visita al Consolato del Perù

Oggi gli studenti della classe di spagnolo hanno visitato il Consolato del Perù a Milano, con l’obiettivo di conoscere le attività diplomatiche dei funzionari di rappresentanza e le rappresentanze consolari del Perù all’estero.

La visita è stata una grande opportunità per i nostri studenti di avere una visione più concreta del significato di essere cittadini proiettati verso una realtà internazionale, sia nel campo educativo che nel loro futuro professionale.

Grazie alla gentile disponibilità del Ministro Augusto Salamanca Castro, Console Generale del Perù a Milano, la visita si è svolta in un’atmosfera molto cordiale e gli studenti hanno partecipato con grande entusiasmo, ponendo domande su vari argomenti, ai quali, il Console ha risposto in modo molto chiaro, lasciando in ciascuno degli studenti un messaggio molto importante su ciò di cui hanno bisogno per raggiungere i loro scopi, ma tenendo sempre presente che la passione e la dedizione sono gli elementi più importanti per raggiungere qualsiasi obiettivo.

Inoltre, il Console ha spiegato in dettaglio il lavoro svolto dalle ambasciate e dai consolati nel mondo. Un altro problema era la rilevanza politica e culturale che questa attività può offrire in futuro, agli studenti, per valutare una possibile carriera in questo tipo di funzioni.

L’attuale necessità di abbattere ogni barriera e affrontare un mondo in continua evoluzione, rende il potere della comunicazione un elemento importante nella formazione dell’individuo. Questo è stato l’obiettivo principale che abbiamo voluto mettere a fuoco con questa visita, un’esperienza che gli studenti hanno apprezzato in modo molto positivo perché rafforza l’importanza di imparare diverse lingue per approcciare e comprendere culture diverse e mantenere sempre una mente aperta.

Riteniamo inoltre che questa attività sia molto interessante per valutare il livello comunicativo degli studenti e mostrare che il loro impegno, curiosità e interesse per l’apprendimento hanno un valore molto importante per la loro crescita personale come studenti di una scuola con visione internazionale.

Vogliamo ringraziare in modo particolare il Console Augusto Salamanca Castro, per l’entusiasmo, la dedizione e il tempo dedicato affinché la nostra visita ci lasci soprattutto un messaggio di costante miglioramento e un forte desiderio di stare meglio ogni giorno, dando il meglio di tutti in tutto ciò che proponiamo.

Grazie cari studenti per la vostra partecipazione.

Ms. Maria Sol Rosales e Ms. Alba Q. Rodriguez

Visita di un atleta paralimpico

Gli studenti di Grade 7 e 8 oggi hanno avuto la possibilità di incontrare Fabrizio Macchi, campione Italiano di para-ciclismo. Fabrizio è un paraciclista italiano, specializzato nelle gare su strada e su pista, vincitore di una medaglia di bronzo ai Giochi Paralimpici di Atene 2004.

All’età di 13 anni ha pubblicato il suo primo libro intitolato “Più forte del male”. In classe, gli studenti hanno letto alcune pagine della sua autobiografia, e proprio questa lettura ha invitato gli studenti a riflettere sul significato della perseveranza e della forza di volontà.

Il nostro workshop ha dato la possibilità agli studenti di portare alla vita le pagine di questo libro, di conoscere meglio Fabrizio Macchi e di colmare la loro curiosità con moltissime domande. Speriamo che sia stato d’ispirazione per i notri studenti, così che imparino a non arrendersi mai e a trovare sempre nuove soluzioni. Di sicuro, il messaggio che Fabrizio ci ha trasmesso e ci ha insegnato, con la sua testimonianza diretta, è che l’amore per la vita è più forte di qualsiasi altra cosa.

Siamo davvero riconoscenti del fatto che Fabrizio abbia sottratto del tempo alla sua fitta agenda per incontrare ed ispirare i nostri studenti. Vorremmo inoltre ringraziare il Sig. Delmati, un famoso fotografo-giornalista che ha accompagnato Fabrizio: grazie alle sue foto gli studenti hanno potuto rivivere dei momenti indimenticabili della vita di questo grande campione.

Pomeriggio di programmazione collaborativa, venerdì 25 gennaio

Una cultura collaborativa è al centro di una scuola IB. Non si tratta semplicemente dei nostri studenti che lavorano insieme, per promuovere una comunità basata sull’esperienza e sull’apprendimento, ma include anche insegnanti e membri dello staff. Il nostro personale si incontra regolarmente una volta alla settimana per pianificare in maniera collegiale trasversalmente ai team delle varie materie, insegnanti di classe e tutti gli altri membri dello staff. A sostegno di questa pratica abituale, e per permetterci di addentrarci in conversazioni più profonde e per un tempo più prolungato, durante il corso dell’anno scolastico vengono organizzati cinque pomeriggi di programmazione collegiale. Il prossimo si terrà venerdì 25 gennaio. In queste occasioni, la scuola per i nostri studenti terminerà alle ore 13:00, mentre il personale docente rimarrà a scuola per l’intero pomeriggio, durante il quale si concentrerà sul cycle assessment: troverete maggiori informazioni a riguardo nell’MYP Curriculum Corner di Ms. Lockett.

Report: pubblicazione venerdì 8 febbraio

È impressionante come il tempo scorra velocemente, quando ci troviamo quasi alla fine di gennaio e siamo già a metà anno scolastico. Il nostro personale sta lavorando alacremente nella stesura dei report di metà anno dei nostri studenti, che saranno pubblicati su Managebac a Febbraio.

Questi report aiuteranno voi e i vostri figli a comprendere pienamente i progressi fatti finora. Tali documenti di valutazione sono stati redatti utilizzando i criteri di valutazione dell’IB e gli “achievement”, così come gli “efforts” dei nostri studenti sono stati valutati secondo gli indicatori di valutazione dell’MYP. Questi voti vanno da 1 a 7. Troverete incluso anche un commento da parte dell’insegnante di classe relativo al “Learner Profile” e le attitudini che sono state incoraggiate, descrivendo lo sviluppo personale di vostro figlio, il livello di indipendenza raggiunto, l’interazione con gli altri e l’approccio alla scuola e allo studio.

Maggiori dettagli vi verranno forniti unitamente al report in modo che possiate meglio comprendere il protocollo utilizzato per la valutazione.

Gite residenziali: Martedì 26 marzo – venerdì 29 marzo

Le gite residenziali di più giorni delle nostre classi di MYP si terranno da martedì 26 a venerdì 29 marzo.

Le proposte sono state identificate dagli insegnanti basandosi sulle connessioni interdisciplinari dell’apprendimento in corso nelle varie classi.

  • La proposta per i Grade 7 è un viaggio in Val D’Aosta, con una visita alla città di Aosta, i percorsi naturalistici del Parco Nazionale del Gran Paradiso, a una centrale elettrica, una gita in funivia sul Monte Bianco e svariate visite ai castelli della zona.
  • Per le classi di Grade 8 e 9 stiamo pianificando una visita a Trento ed in Austria.
  • Per le classi di Grade 10 e 11 stiamo valutando Barcellona e Valencia, restando sulla scia del loro viaggio dello scorso anno a Berlino.
  • I nostri studenti del DP useranno questi giorni invece per concentrarsi sul loro Extended Essay, sulla scelta dell’Università e sulla pianificazione della loro futura carriera universitaria e sul CAS.

Dal momento che le gite scolastiche sono considerate parte integrante del curriculum a tutti gli effetti, tutte le classi della sezione MYP ed i relativi insegnanti saranno coinvolti. Le lezioni verranno pertanto sospese durante i giorni delle gite e gli studenti che non dovessero partecipare verranno conteggiati come assenti in quei giorni. Ulteriori informazioni vi saranno inviate non appena riceveremo i dettagli dalla nostra agenzia viaggi.